Orari: Lun-Ven 9.00-13.00 | 16.00-20.00 - Sab 9.00-13.00 | Info e Appuntamenti 091.2521298

Ortocheratologia

L’ortocheratologia e’ una tecnica non chirurgica per la correzione temporanea di un difetto refrattivo (miopia, ipermetropia, astigmatismo), attraverso l’applicazione programmata di lenti a contatto RGP (Rigide Gas Permeabili) a geometria inversa, ad alta permeabilità e a porto notturno. Questa metodica è una branca della contattologia medica ed è applicabile ai soggetti con miopia, sino anche a 12 diottrie e soggetti con astigmatismo sino anche a 5 diottrie. Nelle miopie ancora piu’ elevate l’ortocheratologia riduce il difetto, senza, pero’ correggerlo completamente.
Questa tecnica è principalmente indicata:
– per i pazienti con miopia non ancora stabilizzata per cui è controindicata la chirurgia refrattiva,
– per i pazienti che devono sottoporsi a visita specialistica per concorsi professionali dove non è consentito l’uso degli occhiali e delle lenti a contatto e dove non è accettato avere subito interventi di chirurgia refrattiva.
Questa tecnica consiste nel modellamento temporaneo e reversibile dell’epitelio corneale, non compromettendo la fisiologia e l’anatomia della cornea, ma sfruttando l’elasticità del tessuto stesso, grazie all’effetto palming; consiste nell’esercitare una pressione “dolce e controllata” sulla zona centrale della cornea; facendo migrare le cellule epiteliali di questa zona verso la periferia, creando cosi’ un quadro topografico “ad anello” dove la zona centrale risulterà più piatta e la zona paracentrale (profilo di inversione) più curva. Grazie a questo appiattimento corneale l’occhio si rende pressoché emmetrope, ovvero normale (tutto questo applicato nei soggetti con miopia). Mentre nei casi di ipermetropia le pressioni esercitate sono opposte.
Queste lenti a contatto vengono applicate la sera prima di andare a dormire, in modo che il paziente le tolga al risveglio e ne sfrutti l’effetto per tutto il giorno.

MIOPIA

Mappa topografica su cornea non trattata (Miopia)

Mappa topografica su cornea trattata con LAC Ortho-K (Miopia)

Mappa topografica 3D su cornea trattata con LAC Ortho-K (Miopia)

IPERMETROPIA

Mappa topografica su cornea non trattata (Ipermetropia)

Mappa topografica su cornea trattata con LAC Ortho-K (Ipermetropia)

Mappa topografica 3D su cornea trattata con LAC Ortho-K (Ipermetropia)


ORTOCHERATOLOGIA PEDIATRICA

E’ clinicamente provato che le lenti a contatto RGP per ortcheratologia (lenti a contatto rigide gaspermeabili a geometria inversa) sono il mezzo fra i più efficaci per bloccare o rallentare la progressione miopica in età pediatrica. L’eta’ minima per iniziare il trattamento di ortocheratologia dipende da diversi aspetti: entità e velocità della miopia iniziale e indicazioni cliniche.
Quindi per la gestione della progressione miopica in età pediatrica è possibile orientare la scelta su diverse soluzioni quali:
– Lac Rgp
– Occhiali e Lac multifocali
– Lac Rgp per ortocheratologia

Se l’entità della miopia è medio-alte ed è precoce (2-3 anni di vita, quindi nel periodo plastico), è preferibile iniziare ad applicare LAC RGP classiche (non a geometria inversa),  per la correzione totale del difetto visivo, perché si è notato che in giovane età, una correzione più completa possibile, e quindi che dà una visione molto nitida priva di sforzo, contrasta l’aumento della miopia.
Mentre lo scopo degli OCCHIALI E LAC MULTIFOCALI è il defaticamento durante la lettura da vicino, stimolando così il meno possibile il fenomeno dell’accomodazione, la quale è riconosciuta come una delle cause maggiori della progressione miopica.
Dopo qualche anno  in funzione dell’età del bambino sarà quindi possibile trattarlo con le LAC RGP PER ORTOCHERATOLOGIA. Pertanto, l’iter di visite richiede controlli periodici e un’assistenza programmata sin dall’inizio con il giusto supporto dei genitori.